Stelle e Pianeti

28 luglio 2018 

Ieri sera c'è stata l'eclissi di luna che gli esperti dicono essere la più lunga del 21° secolo. L'ho fotografata anch'io con il Canon 70 - 200 mm questa volta dall'appartamento dove abito adesso.  Ha raggiunto il suo picco verso le 22 circa. La Luna non è scomparsa completamente dal cielo, ma è apparsa colorata di rosso: anche se si trovava nell’ombra della Terra, era comunque illuminata dai raggi solari rifratti dalla nostra atmosfera. E' durata molti minuti rispetto alle altre eclissi perché la luna si trovava all'apogeo ovvero nel suo punto più lontano dell'orbita terrestre vale a dire a circa 406 mila km dalla Terra. L’eclissi si è vista un po’ in tutto il mondo, anche se con colori, sfumature e dimensioni diverse. Hanno detto che la prossima di analoga durata si verificherà tra 123 anni  



Nella foto qui sopra si era nel pieno dell'eclissi, mentre qui sotto la Luna cominciava già a riaccendersi... 


Qui sotto siamo nella fase iniziale quando il cielo era ancora blu appena dopo il tramonto: 




28 settembre 2014 
Ieri sera abbiamo fatto un altro salto all'osservatorio astronomico, in compagnia di alcuni amici che non c'erano mai stati. La luna non si vedeva, per cui ci hanno fatto vedere alcuni ammassi stellari e globulari come M15 e le Pleiadi. Il primo è un ammasso globulare situato nella costellazione di Pegaso, è uno degli ammassi più densi della Via lattea. Venne scoperto nel 1746 da Giovanni Domenico Maraldi.
Prima di uscire ci hanno dato una foto della Galassia Vortice M51 realizzata proprio dal Gruppo Astrofili e molto simile a quella catturata dal Telescopio "Hubble". Molti ammassi globulari o stellari hanno la sigla M.. perché si riferiscono al Catalogo di Charles Messier che nel 1774 pubblicò il primo catalogo astronomico raccogliendo ben 110 corpi celesti.

Qui sotto la foto della Galassia M51 realizzata da Luca Boaretto e da Giampaolo Guarese dell'Osservatorio Astronomico di Rovigo 




8 settembre 2014 
Questa sera c'era la superluna come ad agosto, però invece di fotografarla e poi cropparla, ho fatto un po' di scatti con il mio corpo macchina full frame e con l'altra che invece ha un sensore di tipo aps-c con fattore di crop di 1,6 quindi un 200mm diventa un effettivo 320 mm per vedere quanto la luna sia diversa fotografata con un obiettivo piuttosto che un altro.

Qui sopra la luna fotografata con un sensore APS-C + 70-200 mm 


Qui sotto la luna fotografata con un sensore Full Frame + 70-200 mm 


Come potete vedere la differenza è notevole poi ovviamente andando a "croppare" o ritagliare la luna si ingrandisce. 

7settembre 2014

Questa sera ho fotografato una luna che si avvicina ad essere piena, solo che era velata da moltissime nuvole che creavano però un effetto suggestivo.



6 settembre 2014
Ieri sera sono stato all'osservatorio astronomico di Sant'Apollinare (RO) e pur essendoci molte nuvole, sono riuscito, grazie ai volontari, in particolare all'attivissimo Luca, a vedere la luna e a scattare alcune foto, con il cellulare attraverso l'oculare del grande telescopio da 1900 mm:



28 agosto 2014
In questi giorni mi sto dedicando a conoscere un po' le stelle del cielo e di conseguenza le fotografo anche... inizio con questa foto scattata ieri sera del Triangolo estivo, è formato da tre stelle molto luminose  che caratterizzano il cielo da giugno ad agosto.


Ieri sera c'erano un po' di nuvole ma sono riuscito a fotografarlo lo stesso. E' formato dalle stelle Vega, la stella più luminosa, che fa parte della costellazione della Lira, e la possiamo vedere quasi dritta sopra la nostra testa (quasi allo Zenit) e Altair, quella più a sud, la meno luminosa è Deneb che appartiene alla costellazione del Cigno.
Quando guardiamo il cielo, non ce ne rendiamo conto ma stiamo guardando indietro nel tempo, pensate che Vega dista 25 anni luce dalla Terra per cui noi vediamo la luce partita da quella stella ben 25 anni fa. Vega fu la prima stella ad essere fotografata, all'Osservatorio di Harvard, nel luglio 1850.


Questa è una foto di Vega vista da  casa mia. Deneb addirittura non si sa quanto sia lontana, si pensa che disti dalla terra circa 2600 anni luce.

9 agosto 2014
Questa sera c'era la Superluna così ho messo la macchina sul cavalletto e con il 70-200mm ho provato a fotografarla:


A proposito, quando vediamo la luna grande quando è più bassa è una illusione ottica (illusione di ponzo)  Non dipende dall'atmosfera o da altri fenomeni ma semplicemente dal nostro cervello.

Nessun commento:

Menu - Pages